chi siamo

LA STORIA E IL PENSIERO DI

associazione armonia

Fin dal 1996 avevamo molto chiaro quello che è tuttora il nostro scopo: crescere come persone, favorendo la consapevolezza e stimolando la creatività degli associati.

Pensiamo che anima, corpo e mente siano indissolubilmente legati e che il loro equilibrio sia indispensabile per contattare la nostra parte spirituale immortale.

Continuiamo a invitare nei nostri spazi esperti di varie discipline e credo religiosi, convinti che la diversità sia un punto di forza che può incrementare creatività, empatia e integrità.

Proponiamo strumenti per ascoltare il corpo e scoprirne le infinite potenzialità, perché siamo convinti che la felicità debba abitare nel presente e sia legata all’amare le piccole cose tra cui il veicolo che abbiamo scelto in questa vita.

leggi il nostro statuto

VUOI METTERTI IN GIOCO?

entra nel mondo di armonia

Iscrivendoti ad Associazione Armonia entrerai a far parte di una meravigliosa famiglia allargata, piena di anime buone e spiriti liberi.

Attraverso la danza, la meditazione e la riscoperta di noi stessi, siamo convinti di creare un mondo migliore per noi e per chi ci circonda.

Benessere

“La felicità, intesa come assenza di disagio, è capace a sua volta di promuovere altra felicità, poiché nell’ambiente sociale il benessere di un individuo influisce anche sul benessere di chi gli vive accanto.” Vittorino Andreoli

Leggerezza

“I veri viaggiatori partono per partire e basta: cuori lievi, simili a palloncini che solo il caso muove eternamente, dicono sempre “Andiamo”, e non sanno perché. I loro desideri hanno le forme delle nuvole” Charles Baudelaire

Libertà

“Esiste una sottile paura della libertà, per cui tutti vogliono essere schiavi. Tutti, naturalmente, parlano della libertà, ma nessuno ha il coraggio di essere davvero libero, perché quando sei davvero libero, sei solo. E solo se hai il coraggio di essere solo, puoi essere libero.” Osho

CONOSCI LE PERSONE CHE COMPONGONO

la famiglia di associazione armonia

Francesca Lilith Miceli

presidente e docente

scopri di più

Michela Scottini

vicepresidente e docente

scopri di più
Alessia Zandonai - Segretaria - Associazione Armonia

Alessia Zandonai

segretaria

scopri di più

Anna Cipriani

consigliera

scopri di più
Gilberto Ferro - Psicologo Associazione Armonia

Gilberto Ferro

consigliere e docente

scopri di più
gisella-aiardi-associazione-armonia

Gisella Aiardi

socia e docente

scopri di più
foto-silvia-associazione-armonia

Silvia Fassan

socia e docente

scopri di più
deborah-rosa-associazione-armonia

Deborah Rosà

socia e docente

scopri di più

sostieni Associazione Armonia

Fai una donazione detraibile

Vuoi sostenere la nostra associazione?
Tutte le donazioni sono detraibili!

Esegui un bonifico bancario intestato a:​

Associazione Armonia
per lo studio e sviluppo della persona APS

C.F: 94019760225
IBAN : IT75A0801134270000010025940
Banca: Cassa Rurale Bassa Vallagarina
Causale: “Donazione liberale”

Ai sensi dell’art.83, commi 1 e 2, del D.lgs. 117/2017:

  • Le persone fisiche possono detrarre dall’imposta lorda il 30% dell’importo erogato fino ad un massimo di 30.000 euro per ciascun periodo d’imposta (art.83, c.1);
  • Le persone fisiche (in alternativa alla detrazione), gli enti e le società possono dedurre l’importo erogato nel limite del 10% del reddito complessivo dichiarato; l’eccedenza può essere dedotta nei quattro esercizi successivi (art.83, c.2).

Dona il tuo 5×1000

Con il tuo 5×1000 potrai contribuire ad aiutarci a sviluppare progetti socio-culturali, investendo sul territorio e la comunità.

Donare è semplice, ti basterà:

  • Firmare nel riquadro denominato: “Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative…“
  • Inserire sotto la tua firma il codice fiscale di Associazione Armonia 94019760225

Il 5×1000 è un particolare tipo di donazione che proviene dall’imposta sul reddito delle persone fisiche – IRPEF – come stabilito dalla Legge Finanziaria del 2006. Chiunque presenti la dichiarazione dei redditi può scegliere di destinare la propria quota, pari al 5×1000, a finalità di sostegno di particolari enti no profit, o di finanziamento della ricerca scientifica, o universitaria e sanitaria, compilando, con firma e codice fiscale dell’associazione, l’apposita sezione sulla dichiarazione dei redditi.

Ha la possibilità di destinare il 5×1000 delle proprie tasse ad una specifica associazione chiunque fa la dichiarazione dei redditi, presentando i modelli: REDDITI (Ex UNICO), CERTIFICAZIONE UNICA, MODELLO 730.

Si: basta consegnare ad una banca o a un ufficio postale la scheda integrativa per il 5×1000 contenuta nel CU in busta chiusa, su cui apporre la scritta “scelta per la destinazione del 5×1000 dell’IRPEF”, con indicazione di nome, cognome e codice fiscale del contribuente.

Si: il 5×1000 non sostituisce, ma si aggiunge al meccanismo dell’8×1000. Entrambi permettono al contribuente di scegliere a chi devolvere una parte delle proprie imposte sul reddito, ma non vanno confusi perché hanno formule di destinazione fiscale diverse. Lo scopo dell’8 x1000 è di offrire sostegno alla Chiesa di culto (confessioni e credo religiosi).

Dimenticandoti di inserire il codice fiscale a cui vuoi destinare il 5×1000, le somme saranno ripartite in maniera proporzionale in base al numero di preferenze ricevute dalle associazioni appartenenti alla stessa categoria.

REDDITI (EX UNICO) Persone Fisiche deve essere presentato entro i termini seguenti:

  • entro il  30 giugno se la presentazione viene effettuata in forma cartacea per il tramite di un ufficio postale;
    entro il 31 ottobre se la presentazione viene effettuata per via telematica, direttamente dal contribuente ovvero se viene trasmessa da un intermediario abilitato alla trasmissione dei dati.
  • MODELLO 730 precompilato deve essere presentato entro:
  • il 23 luglio nel caso di presentazione diretta all’Agenzia delle entrate;
    il 9 luglio nel caso di presentazione al sostituto d’impostaoppure al Caf o al professionista.
  • Il 730 ordinario si presenta entro il 9 luglio al sostituto d’imposta che presta l’assistenza fiscale, al Caf o al professionista abilitato
    I termini che scadono di sabato o in un giorno festivo sono prorogati al primo giorno feriale successivo.

CERTIFICAZIONE UNICA (sia per redditi di lavoro dipendente che di lavoro autonomo): entro il 7 marzo. Il soggetto erogante deve poi trasmettere in via telematica all’Agenzia delle Entrate il flusso delle Certificazioni Uniche entro il 7 marzo.

Tutte le scadenze fiscali possono essere prorogate. Per tale motivo, in casi sia necessario, è buona prassi informarsi presso l’Agenzia delle Entrate sugli eventuali ulteriori termini per presentare o rettificare la dichiarazione dei redditi.

NON ASPETTARE

diventa socia/o

modulo di iscrizione